13 settembre 2012

Torta di carote (trentina)
Carrot cake



In un'altra vita devo essere stata un animale. Probabilmente un incrocio tra un cane e un coniglio: il primo per il carattere e il secondo per l'alimentazione: mi piace tantissimo tutta la verdura e mi piace tantissimo sgranocchiare le carote. Il sapore della carota cruda, mangiata a morsi, mi riporta indietro nel tempo, a quando ero piccola e trascorrevo le estati in questo posto qui. La mia nonna aveva (e ha ancora) un bell'orticello e coltivava, tra l'altro, anche carote. Quindi capitava spesso che ci trovassimo nell'orto e che potessimo raccogliere qualche carota. Una lavata sotto l'acqua della fontana e… scranch scranch…

In Trentino si coltivano carote da parecchie parti ma quella più famosa è quella della Val di Gresta. Essendo un prodotto molto presente sulla tavola trentina, è naturale che ci siano anche tante ricette della tradizione trentina che utilizzano questo ortaggio. In questo periodo mi piace un sacco sfogliare ricettari sul Trentino alla ricerca di ricette della tradizione. In particolare i dolci sono interessanti, e la torta di carote è una delle torte più conosciute. Credo che ogni Regione ne abbia una sua versione, ma studiando un po' varie ricette alla fine sono arrivata alla ricetta (per me) perfetta. La torta risulta morbidissima e umida, profumatissima e il sapore di carota è decisamente presente. E poi è senza glutine.

E voi avete una vostra ricetta di torta di carote?


Curiosità

Io non lo sapevo ma per conservarle, a chi dispone di locale fresco si consiglia di mettere le carote in cassette riempite di sabbia umida. In alternativa si possono tenere in frigo a 3-4 gradi in sacchetti di film plastico per alimenti, forati per lasciare uscire l’acqua traspirata.






Torta di carote (versione trentina)

Ingredienti (per uno stampo a cerchio apribile di 24 cm):

300 g. di carote grattugiate della Val di Gresta
300 g. di zucchero di canna demerara
300 g. di mandorle sgusciate e con la buccia
6 tuorli e 6 albumi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
succo e scorza di 1/2 limone non trattato
1 bicchierino di rum scuro
3 cucchiai di fecola di patate
1 pizzico di sale


Tritare le carote abbastanza finemente. Aggiungere un cucchiaio di succo di limone e mettere da parte. In un mixer tritare le mandorle finemente.  Accendere il forno a 180 gradi e preparare lo stampo con carta forno oppure imburrato. Montare gli albumi con un pizzico di sale a neve fermissima.

Nella planetaria o con le fruste montare i tuorli con lo zucchero per 5 minuti fino a renderli spumosi. Quindi aggiungere le carote, sempre mescolando, e le mandorle. A questo punto, aiutandosi con una spatola, aggiungere la scorza grattugiata del mezzo limone, l'estratto di vaniglia, il rum e la fecola. Infine incorporare gli albumi sempre usando la spatola e mescolando dal basso verso l'alto.
Versare il composto nello stampo e cuocere in forno già caldo per 40 minuti. Spegnere il forno e lasciare la torta nel forno per altri 5 minuti. Quindi aprire la porta del forno per un paio di minuti e poi estrarre la torta e lasciarla raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo. Eventualmente decorare con zucchero al velo.







35 commenti:

  1. ha un aspetto meraviglioso...così bella, umida...e che colore!

    RispondiElimina
  2. ciao Marina, io ne ho una versione brasiliana della torta di carote: la trovi qui http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/06/bolo-de-cenoura-ossia-la-torta-di.html ti posso assicurare che è meravigliosa!!!!
    Accipicchia pero' anche la tua mi ispira un sacco - mi sa che presto la rifarò...complimenti, è molto molto invintante!

    RispondiElimina
  3. Stupenda! Morbidissima! :) E oggi siamo in sintonia: carote anche da me :D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visti, davvero una bella idea di usare le carote!

      Elimina
  4. Mmmmhhh... Che delizia!
    Anche a me piace tanto la torta di carote :)

    RispondiElimina
  5. Marina, come al solito le tue foto sono bellissime. Mi viene voglia di correre ad acquistare un bel obiettivo da cxx euro perché il mio non mi basta più :-(
    Anche io ho la mia versione pubblicata sul blog e da più parti è stata dichiarato che è più buona di quella che si mangia a Madonna di Campiglio. In ogni caso, la torta di carote è squisita e poi vuoi mettere che è senza burro? :-)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robi, io sto sempre usando lo stesso obiettivo 50 mm della Sony pagato sui 140 euro… Al momento non ho il budget per cambiare attrezzatura, ma appena potrò passerò alla Canon mi sa. Vado a vedere la tua versione...

      Elimina
  6. Io in un'altra vita penso di essere stata una capra per la quantità esorbitante di verdura che riesco a consumare. Sono una fan della torta alle carote ma una versione senza farina e senza grassi aggiunti ancora non l'avevo vista. E dico che è goduriosa :) Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, magari ci siamo anche conosciute in un'altra vita sottoforma di animaletti :-)

      Elimina
  7. Deliziosa, assomiglia ad una torta di Nigella Lawson che ho provato tempo fa, lei la chiama "torta veneziana"...:-)

    RispondiElimina
  8. E fantastica cara, sembra morbidissima dalle foto, che delizia!
    Qui negli USA il carrot cake' e' prevalentemente speziato, e' buonissimo e lo adoro, ma la carota si sente poco. Mi piacerebbe provare questa tua versione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la versione americana è buonissima, ha anche un frosting di crema ma una volta ogni tanto ci sta proprio.

      Elimina
  9. Adoro la torta di carote...Buonissima!!!

    RispondiElimina
  10. mi hai fatto venire una voglia di torta di carote! così semplice e perfetta sempe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è proprio una versione essenziale.

      Elimina
  11. Bella e buona la tua torta. Complimenti!

    RispondiElimina
  12. Ciao Marina, grazie per esserti unita al mio blog, ricambio con piacere. Non seguo molti blog di cucina; diciamo che non mi dispiace cucinare (che non vuol dire che mi piace, ma nemmeno che non mi piace. Sono una brava cuoca quando mi ci metto ma dipende molto dal periodo!!!) ma ho una passione smodata per le scenografie siano esse riferite agli interni, alla tavola o alla cucina. Nei miei styling non mi sono mai occupata di food ma impazzisco quando ne vedo di belli; la giusta inquadratura, l'armonia dei colori mi fanno mangiare quel piatto con gli occhi. Complimenti per la cura al dettaglio delle tue presentazioni. Ciao a presto Simona

    RispondiElimina
  13. Grazie della visita e grazie dei complimenti :-)

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia, Marina..sai che ti dico? che ne mangerei una fetta subito:-)))

    RispondiElimina
  15. Carote speciali per una torta speciale!!! Ti ci immagino coniglietto sai? :)
    E grazie per le chicche di curiosità .. Non sapevo! La prossima volta che devo svuotare i borsoni mare pieni di sabbia so cosa farne.. :-)
    Un abbraccio Marina!!

    RispondiElimina
  16. le carote non mi fanno proprio impazzire, ma la torta di carote decisamente sì :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non eri anche tu un coniglietto in un'altra vita :-)))

      Elimina
  17. Ho provato a fare i muffin di carote e mi sono piaciuti tantissimi quindi rubo la ricetta diq uesta meraviglia di un colore favoloso!!! bellissima e buonissima piccola "coniglietta"! buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muffin di carote? Molto interessanti, vanno provati!

      Elimina
  18. wow bellissime foto! è molto simile alla mia carrot cake che ho pubblicato qualche giorno fa... confermo che è buonissima :)))

    RispondiElimina