2 dicembre 2012

Palets bretons
Palets bretons




Sono forse il mio primo pallino da quando ho il blog. Anzi forse mi sono entrati in testa ancora prima di iniziare a postare. Mi ricordo che ero a Francoforte, lavoravo in un ufficio all'11mo piano di un grattacielo della zona Niederrad. Palazzoni, grattacieli, uffici, bosco e autostrada. E un freddo barbino perché era novembre. E in ufficio non avevo niente da fare. Ma niente davvero. Il mio lavoro consisteva nell'aspettare che il videogioco di turno fosse pronto per la traduzione. Fino a quel momento,  si aspettava e si trovavano i modi di passare il tempo. Pagati. Mah... 

Ad ogni modo io il tempo lo impiegavo facendo delle gincane pazzesche sui blog e sui siti di cucina. Ed è proprio durante quelle ore di lettura sfrenata in rete che mi sono imbattuta nella ricetta di questi biscotti. In realtà sono abbinati a un'altra ricetta ed è quella che mi è entrata nella zucca e che è rimasta per quasi due anni segnata su un foglio.

Qualche settimana fa è successo che li ho miracolosamente visti al supermercato e naturalmente li ho comprati al volo, se non altro per vedere e sentire come erano fatti. Poi però il foodie pride ha avuto il sopravvento e ho dovuto provare a farli. 

Non lo so che cosa mi ha colpito tanto, forse è solo il nome francese che mi ha catturato (per me tutto quello che suona francese è poetico e super allettante). Non ho idea se ho trovato la ricetta originale o più fedele ai veri palets bretons comunque sono soddisfatta. Sono dei frollini tutto sommato, - anche se l'impasto non è fatto in maniera tradizionale, - ma quel pizzico di burro salato e di fleur de sel sopra gli danno personalità. Non vedo l'ora di provarli in quell'altra ricetta che spero di faare presto.



à bientôt




Palets bretons

Ingredienti* (per 12-13 palets di 5 cm di diametro):

80 g. di burro leggermente salato (molto morbido)
80 g. di zucchero semolato
2 tuorli
140 g. di farina
6 g. di lievito per dolci
2 pizzichi di fleur de sel

Nella planetaria montare i tuorli con lo zucchero per 8-10 minuti usando la frusta a filo fino a farli diventare chiari e spumosi.  Aggiungere il burro morbido (a pomata) e incorporare bene. Montare il gancio a foglia e unire la farina setacciata con il lievito. Una volta ottenuto un impasto omogeneo avvolgerlo in pellicola e metterlo in frigorifero per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo, accendere il forno a 180 gradi. Stendere la pasta a 1 cm di spessore e con un tagliabiscotti di 5 cm di diametro ricavare dei cerchi di pasta. Imburrare una teglia per 12 muffin, quindi mettere un cerchio di pasta in ogni stampino da muffin (questo permette ai biscotti di tenere la forma rotonda, altrimenti si sformerebbero parecchio per via dell'impasto morbido e con lievito). Con cerchi tagliabiscotti più piccoli (da 4 cm e 3 cm) segnare leggermente la superficie di ciascun palet. Quindi cospargere un pizzichino di fleur de sel. Infornare per 20 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare.



* tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

24 commenti:

  1. mai sentiti...doverò provarli...attenta alla pila, stanno per cadere :D
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Me le segno per i regalini di Natale:-)))) Grazie Marina (PS ho provato la tisana al Lemongrass....bbbbbonaaaaaaaaaaa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, sono contenta :)))) Fammi sapere cosa ne pensi di quella al pandano, è particolare... ma è proprio tipicissima della Thailandia :)

      Elimina
  3. non conoscevo questi dolcetti, devono essere squisiti...

    RispondiElimina
  4. Francoforte!!! Questa città ogni volta mi fa pensare ad Heidi, dai monti alla città, per quanto io abbia ormai 45 anni non c'è verso, la prima cosa che mi viene in mente è quella!!!
    Bella questa storia, una passione nata da un biscotto tanto desiderato e poi incontrato all'improvviso.
    Faccio spessissimo la spesa in Francia( dalla Liguria ci vuole davvero poco)e lì si trovano in abbondanza nei super.....potrei lanciarmi in una selezione, che dici??

    Saluti liguri

    Fabiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, la mia storia è simile... dalle montagne a Francoforte ;-)

      Elimina
  5. Nemmeno io li conoscevo.. Sembrano tipo tartelette ma senza ripieno giusto?
    Ti ho immaginato in ufficio mentre vagavi nel web... Caspita, e se ti beccava il tedesco? ;)
    Ciao marina un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma era tutto alla luce del sole, non avevamo niente da fare ma dovevamo stare in ufficio, mica potevamo stare tutto il giorno alla scrivania a fissare lo schermo spento... ;-)

      Elimina
  6. Bella questa ricetta! non la conoscevo ma mi piace sempre trovare ricette nuove da sperimentare...!

    RispondiElimina
  7. Anch'io subisco il fascino francese... e quindi mi copio questi biscotti ;)

    RispondiElimina
  8. Intanto li assaggio da te e poi copio la ricetta, non si sa mai che mi venga lo schiribizzo di farli!
    buona settimana
    alice

    RispondiElimina
  9. Meravigliosi. Ed ho imparato che i dolci con il burro salato hanno proprio una marcia in più!

    RispondiElimina
  10. Ahahaha Marina che forte che sei!!! Il foody pride è mitico e questi biscottini sono davvero fantastici, capisco benissimo il tuo chiodo fisso! Ti mando un caro abbraccio :-)

    RispondiElimina
  11. Sono in vena di biscotti e questi li segno nella lista da fare. Mi manca solo lo stampo da 12 muffin (e te pareva che non mi mancasse qualcosa.....!!)
    ciaoo

    RispondiElimina
  12. Li ho visti qualche tempo fa su pinterest e ne sono rimasta conquistata.
    Data la fiducia incondizionata che ho nei tuoi confronti proverò appena possibile la tua ricetta, questo è certo.
    Baci.

    RispondiElimina
  13. Li adoro, sono troppo buoni!
    Ti sono venuti una meraviglia :)

    RispondiElimina
  14. Che buoni i palets bretons, sono così goduriosi.. Questa estate li ho assaggiati direttamente dalla Bretagna ed è stato amore, però non mi sono mai messa a farli! Lo stampo ce l'ho, quindi non manca altro! ^_^

    RispondiElimina
  15. li avevo sentiti ma mai visti e neanche provati...mi hai davvero incuriosito!!! meravigliosi!
    ps.volevo dirti che ho segnalato il tuo blog per un' iniziativa! Spero ti faccia piacere un po' di pubblicità! maggiori dettagli vieni a vedere qui
    http://www.dolcementeinventando.com/p/i-miei-blog-di-ti-dono-un-blog.html

    RispondiElimina
  16. Ho i post it sparsi in 3 libri diversi per questi dolcetti ma ancora non mi sono decisa a provarli. Meno male me li hai ricordati, mi sembrano un’ottima idea anche per i pacchettini di Natale. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  17. Le palets le conosco ovviamente e mi piacciono da matti, e le tue le ricordano incredibilmente....ma devi spiegarmi come fanno a venire così perfetti con la taglia biscotti....i miei escono sempre così irregolari...umph!
    Bravissima davvero.
    Un bacione grande, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh Patty, nella ricetta lo dico come faccio a mantenere la forma tonda ;-)

      Elimina