25 ottobre 2012

Ricetta di riciclo albumi n. 1
How to use up leftover egg whites #1




Ho un problema con il lievito. O meglio… ce l'avevo. Adesso l'ho risolto. Ogni volta che leggevo una ricetta di dolce che prevedeva 1 bustina intera di lievito mi si attorcigliava la lingua, perché mi sembrava già di sentire quello strano retrogusto fastidioso che il lievito chimico lascia normalmente nelle torte, in particolare se ne viene usata una bustina intera. Prima che pensiate che sono pazza, sappiate che anche nella mia famiglia c'è chi ha lo stesso "problema". Quindi, se non altro, non sono l'unica pazza.

Il sapore di cui parlo non ve lo so descrivere con esattezza, è come la sensazione che "leghi" il palato. In altre parole mi ha sempre rovinato il gusto di una torta. Anche nel caso di questo dolce, la prima volta che l'avevo fatto mi era piaciuta tantissimo nel complesso, ma il sapore di lievito, manco a dirlo, aveva rovinato tutto. Finora ho provato con il lievito Bertolini Pane degli Angeli, quello nel barattolino della Dr. Oetker (che è la Cameo tedesca) e quello a marchio Conad. Con tutti la stessa storia. Poi ho provato il lievito Bertolini e mi sembrava andasse meglio, ma purtroppo non lo vendono più nel supermercato dove vado io di solito. Ma alla fine ne ho provato uno diverso, un lievito naturale, bio e senza glutine, ricavato dall'uva. Si chiama Lievito per dolci e salati ed è della marca Colombo. Funziona come gli altri lieviti e… NON LO SENTO. Miracolo!!! Proverò a portarne qualche bustina anche alle mie zie, spero di risolvere il "problema" anche a loro :-)

Intanto beccatevi questa torta del riciclo. Ci vogliono 9 albumi, quindi è da fare quando avrete accumulato circa 300-315 g. di albumi. Ogni volta che ve ne avanzano, non buttateli. Metteteli in un bicchierino di plastica e poi in freezer (coprendoli e scrivendo poi sul bicchiere il numero di albumi contenuti. (con un paio di crostate o torte margherita avrete bell'e accumulato tutti gli albumi). Una volta raggiunto il numero, fatela perché è da urlo!!!

La decorazione con le stelline richiama vagamente una linea di prodotti famosi… ma secondo me è più buona!




Torta di cioccolato e albumi


Ingredienti: (per uno stampo a cerchio apribile di 24 cm)

9 albumi (i miei erano 315 g.)
250 g. di zucchero di canna demerara
100 g. di farina 00
100 g. di fecola di patate
150 g. di cioccolato fondente
150 g. di burro
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale



Accendere il forno a 170 gradi. Foderare una tortiera da 24 cm con un disco di carta forno oppure imburrarla e infarinarla. Montare gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale (se usate quelli congelati, lasciateli scongelare a temperatura ambiente finché sono liquidi ma ancora freddi), unire lo zucchero continuando a mescolare, le farine setacciate, il cioccolato sciolto a bagnomaria,  il burro fuso tiepido, l'estratto e infine il lievito. Amalgamare l'impasto e versarlo nello stampo. Cuocere per circa un'ora. Prima di togliere il dolce da forno, fare la prova stecchino che deve uscire asciutto. Far raffreddare.


Fonte




35 commenti:

  1. Si vede che è cosa buona...wow Marina, me la segno!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Non sei pazza...ho capito benissimo di quale sensazione parli, è come se ti sentissi la lingua secca, poco scivolosa, legata appunto. in effetti capita pure a me.
    Questa torta è fantastica, ottima anche l'idea che hai avuto...
    Buon pomeriggio da "LA CUCINA COME PIACE A ME".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, mi fa piacere di sentire che qualcuno capisce le mie fisime ;-)

      Elimina
  3. Non ho questo problema con il lievito, ma forse perchè ne uso di marca americana che va bene sia per i dolci che per le torte salate, è neutro...insomma, tutto questo giro per dire che la torta è bellissima! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere, ma può anche essere che abbia io un problema di allergia o di intolleranza o vai a sape'. grazie:)

      Elimina
  4. che bella... ti va di partecipare al mio contest
    http://dolcizie.blogspot.it/2012/10/ciao-e-buona-giornata-tutti-ecco-per.html

    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  5. Beh Mari, sulla bontà della torta non ho alcun dubbio oltre ad essere un ottimo modo per riciclare gli albumi (che io butto via inesorabilmente perchè non riesco mai ad usarli...sigh..).
    Sul lievito, io lo compro da Natura Sì, biologico e mi sembra pure buono (anche se io quel retrogusto non lo avverto).
    Al corso di pasticceria abbiamo fatto parecchie torta senza lievito semplicemente montando molto bene albumi e/o tuorli (quindi incorporando aria).
    smack smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robi, prova a metterli in freezer. Poi li puoi usare con calma quando nei hai accumulati un tot. Effettivamente il lievito non serve sempre, ma avendo trovato la versione bio e naturale mi sa che la userò spesso! un abbraccio

      Elimina
    2. sìsì, da questo momento li congelerò. Ma sai se poi li posso usare anche per fare i macarons? E li devo scongelare prima di usarli? E se me ne servissero solo 5 e invece ne ho accumulati 7 ?
      Sempre al corso ci hanno insegnato che sia tuorlo che albume andrebbero a peso e non a numero.. help me please :-)

      Elimina
    3. Ciao Robi, se li congeli mettendoli nei bicchieri di plastica, li puoi congelare a 2 a 2 ad esempio o addirittura singolarmente, segnandoti sul bicchiere anche il peso oltre che il numero. In questo modo li puoi gestire meglio. Una volta scongelati e arrivati a temperatura frigo si possono usare come quelli "freschi". Quindi anche per i macarons (non mi ricordo se si devono usare freddi da frigo o a temperatura ambiente). Quei 9 albumi che ho scongelato io si sono montati una meraviglia...

      Elimina
  6. Mai avuto questo problema col lievito... ma sarà mica quello vanillinato? Non so quando avrò occasione di avere così tanti albumi ma sicuramente questa e una ottima torta da provare! E che belle quelle stelline :-)

    RispondiElimina
  7. Con il lievito non ho mai avuto questo problema ma forse anche perchè in genere, con le dosi standard di una torta (250-300gr di farina) non uso mai la bustina intera. Che poi, lavorando bene le uova con lo zucchero e incamerando aria non ne serivirebbe neanche tanto. Non ho quello Bio che dici tu ma in compenso uso la stessa marca :) E questa torta, ora che ho risolto il problema scorta di albumi non aspetterà tanto per finire nel mio forno. E' deliziosa con quelle stelline :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è vero, partendo da una base bella gonfia non ne servirebbe… però quando serve almeno ho quello che fa per me ;-)

      Elimina
  8. A proposito di lieviti chimici, Pane degli angeli e Bertolini sono lo stesso prodotto in confezioni diverse (ma grandi uguali) e prezzi diversi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco infatti intendevo proprio dire Pane degli Angeli. Quindi probabilmente mi è solo sembrato che il Bertolini mi desse meno fastidio… va beh, ora ho trovato quello che ha dei componenti diversi e - pare - bio e di origine naturale.

      Elimina
  9. Me la segno subito, ho un sacco di albumi in frigo....grazie!!! Carina la decorazione con le stelline!!!
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho scritto ma non è affatto secca, è morbidissima e leggermente umida, direi consistenza perfetta. Se la provi fammi sapere.

      Elimina
  10. Ogni volta che entro nel tuo blog mi ricordo che sono incapace di fare foto e decorare dolci! Tu invece sei la più brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, se io so decorare i dolci allora poveri noi!!! Queste stelline le ho fatte con uno stencil di carta, ritagliando delle stelline stampate da Word, e spolverando di zucchero mezza cucina. E tu sei ammirevole per le 1000 cose che riesci a fare!!! Troppo brava!

      Elimina
  11. Le torte preparate con gli albumi a neve hanno sempre una consistenza fantastica e a giudicare dalla foto anche questa è così.
    Io preparo un pound cake al limone in questo modo e la prima volta che l'ho provato siamo rimasti tutti estasiati. Sembrava una nuvola.
    PS Complimenti per la foto. L'elegante semplicità mi conquista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, se l'hai messo sul blog lo vado a vedere!

      Elimina
  12. Che buonaaaaaaaa, una torta davvero meravigliosa! A me avanzano sempre gli albumi e li surgelo come te :-) Mi stampo questa ricetta e la metto nella cartella reciclo albumi

    RispondiElimina
  13. CARA MARINA COMPLIMENTI QUESTA TORTA MI APPARE MERAVIGLIOSA...

    RispondiElimina
  14. ho lo stesso problema con la vanillina, se la uso avverto quella sensazione fastidiosa, con il lievito invece no.
    La torta deve essere sofficissima, quando ho un po' di albumi da parte la provo.
    Buon week end

    RispondiElimina
  15. Ciao Marina!!
    Complimenti, prima di tutto per il blog e poi per la torta, per le foto, per i biscottini bellissimi che ho visto.....
    Insomma mi fermo con i lettori fissi perché sennò ti perdo!
    A presto! Roberta / http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. Davvero hai questo problema col lievito? Sarò un'insensibile ma non me ne sono mai accorta! Il sapore di quello di birra invece mi piace assai (sono particolare lo so..). Invece la tua tortina con le stelline è splendida, mi piace proprio che hai usato tanti albumi.. se sapevo così li congelavo (ne ho buttati proprio qualche giorno fa)
    Baci:**

    RispondiElimina
  17. Marina, hai mai provato ad usare il cremortartaro? il suo nome chimico è bitartrato di potassio, ma è semplicemente un agente lievitante naturale. Può essere usato da solo, ma spesso è venduto già miscelato a bicarbonato di sodio, che lo attiva, in presenza di acqua. Non lascia retrogusto.
    E' amato inoltre anche dai vegetariani e vegani perchè il lievito chimico contiene invece spesso uno stabilizzante che può provenire da bovini o da suini.
    Inoltre ha il pregio, per gli intolleranti, di non contenere i microorganismi tipici ad esempio del lievito di birra, che fanno fermentare gli zuccheri.
    Ciao

    RispondiElimina
  18. questa torta è uno spettacolo. fortunatamente il problema del lievito non l'ho, e poi devo dirti il vero: lo uso talmente poche volte! sarà che adoro le frolle? secondo e si... un bacino e a presto!

    RispondiElimina