19 novembre 2012

Maccheroni napoletani con ragù di salsiccia e cialdine di Parmigiano
Pasta with sausage ragout and Parmesan chips




Su questo blog ci sono decisamente poche ricette di primi, che sono poi il mio piatto preferito. Pasta e risotti, soprattutto. Questo sugo è uno dei miei preferiti ed era ora che mi decidessi a metterlo sul blog. Non è il solito ragù perché, essendo presente solo la carne delle salsicce, ha un gusto più sapido del solito e più deciso.

Complice poi un'offerta al supermercato di formati di pasta particolari (infatti questi maccheroni napoletani non li avevo mai presi prima) e il numero passato della rivista Pepe&SaleSale&Pepe che è piena di invitanti ricettina di primi ho deciso che è arrivato il momento. (Tra parentesi... ma che bella è quella rivista? In assoluto la migliore che c'è in giro, mi piacciono le foto e le ricette sono tutte un pochino ricercate ma nel complesso fattibili. Beh, mi sa che questa rivista mi ispirerà spesso. In questo caso ho rubato l'idea delle cialdine di formaggio per decorare la pasta, per sostituire il solito formaggio grattugiato.)

Il sugo è perfetto con qualsiasi formato di pasta che accolga i  mucchietti di carne e salsa, tipo un normale maccherone o delle penne, ma anche il vostro formato preferito in realtà.



Maccheroni napoletani con ragù di salsiccia e cialdine di Parmigiano

Ingredienti (per 4 persone):

400 g. di pasta formato maccheroni napoletani
sale grosso q.b.
per il sugo:
3 salsicce tipo toscano (non luganeghe)
1 lattina di polpa di pomodoro
una manciata di funghi porcini secchi
1 foglia di alloro
qualche fogliolina di salvia
un rametto di rosmarino
1 spicchio d'aglio
olio d'oliva evo
4-5 cucchiai di Parmigiano reggiano grattugiato
foglioline di origano fresco

Mettere i funghi secchi a bagno in acqua calda per 15 minuti. Fare un battuto con aglio e aromi e rosolare in padella con abbondante olio di oliva evo. Aggiungere le salsicce spellate e sbriciolate. Far rosolare per qualche minuto. Nel frattempo scolare i funghi secchi, strizzarli e tagliarli a pezzetti. Aggiungerli alla carne e insaporire per qualche minuto. Quindi aggiungere la polpa di pomodoro e far cuocere per circa mezz'ora a fuoco basso. Aggiustare di sale e pepe.

Per la cialdine: su un piattino adatto al microonde mettere un pezzo di carta forno, quindi ricoprire con il formaggio grattugiato e cuocere al microonde alla massima potenza per 1 minuto e mezzo fino a quando il formaggio non si è sciolto. Lasciar raffreddare e poi spezzare in tante piccole cialdine.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolarla un minuto prima del termine della cottura e versarla nella padella del sugo, spadellandola energicamente.

Servire la pasta nei piatti e decorare il piatto con qualche cialdina e con foglioline di origano fresco.


13 commenti:

  1. Con questa foto hai conquistato anche me che non vado matta per la pasta e poi il mio papà è napoletano, quindi...
    I funghi secchi sono quel quid in più!

    RispondiElimina
  2. Super appetitosa.....che fame!!!
    Bella la foto :)

    RispondiElimina
  3. A parte la foto stupenda...la ricetta è gustosissima!! E quelle cialdine sono un tocco molto chic! Ciao!!

    RispondiElimina
  4. Foto bellissima e pasta fantastica..il ragù di salsiccia non l'ho mai mangiato. Buono davvero!!!
    Ciao!! Roberta

    RispondiElimina
  5. A casa mia una volta abbiamo fatto un ragù di salsiccia per condire la polenta ed era a dir poco divino.. Questa pasta non deve esser da meno, complimenti! ^_^

    RispondiElimina
  6. la pasta non è il mio piatto preferito ma oggi mi hai fatto venire un gran voglia!!! Bravissima Marina...un Piatto meraviglioso!

    RispondiElimina
  7. Ma che bel piatto che hai preparato! Io amo tutti i piatti e questo mi fa proprio gola :-) Bacioni!

    RispondiElimina
  8. che spettacolo! ho appena finito il pranzo, ma ammetto che un assaggino lo farei proprio volentieri.

    RispondiElimina
  9. Il ragù di salsiccia a casa mia va a nozze con gli strozzapreti ;) e la prossima volta magari ci metto le cialdine di parmigiano... Foto perfetta!

    RispondiElimina
  10. Ma perchè i tuoi piatti mi aumentano sempre la salivazione :-)
    Scusa l'ignoranza, ma la rivista Pepe&Sale è la stessa che si chiama Sale&Pepe? No, perchè magari sono due cose diverse....
    bacioniiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pepe&Sale è un'invenzione della mia mente bacata... ovviamente intendevo Sale&Pepe... vado a correggere :-)))

      Elimina
  11. hai ragione, anch'io posto meno ricette di primi, ma nel mio caso perchè ho più difficoltà a fotografarli...
    questo piatto comunque ti è venuto benissimo e adesso è proprio quello che mi ci vorrebbe!
    slurp!

    RispondiElimina